A.

>> giovedì 30 aprile 2009

Edit: Scusate, non ce la faccio a tenere questo post.

Read more...

VAFFANCULO!

Perdere le foto a cui tengo mi fa rodere abbestia.
Perdere una delle due foto che ho assieme ad un amico che non c'è più da tanto tempo mi toglie il sonno.

CAZZO, CAZZO e CAZZO!

Fanculo ai traslochi, fanculo a me, fanculo agli scatoloni, fanculo al mio disordine patologico, fanculo agli armadi e fanculo alle migliaia di diapositive inutili che ho scattato. Cazzo!

Read more...

True Blood

>> martedì 28 aprile 2009


Ieri ha debuttato su Fox la nuova serie/evento della HBO firmata Alan Ball (quello di Six feet Under).

Devo dire di aver cominciato a guardarla un po' così, per curiosità ma senza entusiasmo: non sono mai stata una fan di Buffy, non ho visto Twilight.

Che dire? La storia narra di una società in cui una invenzione giapponese, il sangue sintetico Tru Blood, ha concesso ai vampiri di uscire allo scoperto e rivelarsi al mondo, datosi che non hanno più bisogno di uccidere per vivere.
Sookie Stackhouse, una cameriera 20enne di Bon Temps, Louisiana, è telepate e vive molto male il suo dono. Incontra Bill Compton, vampiro di 150 anni, ex soldato confederato nella Guerra di Secessione e se ne innamora, anche perché è l'unico "uomo" di cui non riesca a leggere il pensiero. Contemporaneamente alla comparsa di Bill una serie di omicidi, che sembrano legati ai vampiri, hanno luogo a Bon Temps.

La convivenza fra vampiri e umani è difficile. I vampiri stanno rivendicando diritti che gli umani, almeno molti di loro, non gli vogliono accordare. Fra l'altro, dopo secoli e secoli di vita al di fuori della società ed essendo fisiologicamente privi di coscienza, la maggior parte di questi si è abbrutita.

Ma la sottotrama interessante è quel mix di grottesco, sporco, sudaticcio, razzista che esce fuori dalla visione di una società americana per nulla patinata ed edulcorata, non la società dei vampiri (che è, comunque, bestiale), ma quella degli umani. In puro stile Six Feet Under.

Scene di sesso esplicito ed omoerotiche sono presenti sino dalla prima puntata.

Colonna sonora SUPERBA.

Insomma, veramente una sorpresa!

Peccato per il doppiaggio in italiano che è fatto letteralmente da CANI: dalla seconda puntata in poi (vista in lingua) è stata tutta un'altra cosa.


Ve lo consiglio CALDAMENTE! Da molto tempo una serie non mi incantava in questo modo.

Torrent su MININOVA alla 1a stagione

Download sottotitoli in inglese


Sigla:


Read more...

Post 17

Il post n° 17 non esiste. Passiamo oltre. xpasti

Read more...

Prendetevi un PR, perdio!

>> lunedì 27 aprile 2009

Questo è uno shot REALE fatto da me al profilo Google di un oratorio. Ho verificato perché pensavo fosse uno scherzo. Cliccare sopra per ingrandire.


Giovanni Bosco
193 anni maschio Leone
Ubicazione: from "il Cristo" : Alessandria : Italia

Interessi: Mi basta che siate giovani perchè vi ami assai (San Giovanni Bosco)


Non ho parole. O_O

Read more...

Ansia da prestazione

LUI: Che hai?
IO: Niente, perché?
LUI: Non so, mi sembri pensierosa.
IO:
LUI: Eh?
IO: No, non ho detto nulla.
LUI: Appunto!
IO: Ma no, pensavo...
LUI: Vedi? E a che pensavi?
IO: Che non potrei mai trombare con uno che non sappia cosa sia la ridondanza nei linguaggi verbali.
LUI: (sospiro)
IO: Che c'è?
LUI: No, riflettevo: questa volta m'è andata bene, ma la prossima mi porto dietro la Garzantina.

Read more...

Come gestire una giornata di pioggia

>> domenica 26 aprile 2009

Se siete anche voi fra le schiere di coloro che pensano che le giornate di pioggia siano noiose e sostanzialmente inutili (io no, le adoro), eccovi la mia ricetta per gestirle sia da soli che in compagnia:

  • toglietevi scarpe e calze onde evitare traumi cranici
  • sintonizzatevi qui o su yotube
  • alzate il volume del computer sino al limite massimo della tolleranza
  • cliccate il pasto play del video qui sotto
  • ballateballateballate! (e se volete CANTATE!)
  • se siete in compagnia baciatevi e poi fate l'amore. love
  • ripetere ad libitum se necessario (non esistono controindicazioni)






Get in, get out of the rain
I'm goin' to move on up to the Waterfront
Step in, step out of the rain
I'm goin' to walk on up to the Waterfront
Said, one million years from today
I'm goin' to step on up to the Waterfront
Get in, get out of the rain
Come in, come out of the rain

So far, so good, so close, yet still so far
So far, so good, so close, yet still so
So far, so far, so far

The rain, I'm going to move on up to the Waterfront
Step in, step out of the rain
I'm going to walk on up to the Waterfront
Said, one million years from today
Step on up to the Waterfront
Said, come in, come out of the rain
Said, come in, come out of the rain
Said, come in, come out of the rain
I'm goin' to move on up to the front
I'm goin' to walk on up to the front
I'm goin' to live on up by the front
I'm goin' to walk on up to the front
Come in, come out of the rain
Come in, come out of the rain
Said, come in, come out of the rain
Come in, come out of the rain

Move on up, to step on up
Walk on up, live on up
Far away, far away, far away
So, walk away, so far, I walk away
So, so, walk away, up to the Waterfront
Up to the Waterfront
So far, so far

Read more...

Gergons

E in questa notte di allegria, riflessione ed ebbrezza, un neologismo vide la luce:


TERAMINCHIA


Termine che vuole indicare un pene di dimensioni più che notevoli. Derivante dalla parola greca τέρας (mostro) e da quella sicula minchia (pene).

Mica cazzi! (beh, insomma...) Ne sono particolarmente orgogliosa, sappiatelo.

Read more...

U_U

>> sabato 25 aprile 2009

Orrida facciata in arrivo, me lo sento. Non so quando arriverà, ma arriverà. Avevo giurato di non lasciarmi più coinvolgere. Lo avevo giurato a me stessa. Me lo dovevo. E invece...





L'amore è uno sconosciuto
Su un'auto aperta
Ti propone di entrare
E ti guida lontano

E ti voglio
E ti voglio
E ti voglio così tanto
E' un'ossessione

L'amore è un pericolo
Di natura diversa
Ti trascina via
E ti fa scordare completamente te stessa
E l'amore, l'amore, l'amore
E' una droga pericolosa
Devi prenderla
E non ne hai mai abbastanza

E' selvaggio e crudele
E luminoso come la distruzione
Irrompe come la marea
E assomiglia a una religione
E' nobile e brutale
Distorce e sconcerta
Ti dilania
E ti riduce a uno zombie

E ti voglio
E ti voglio
E ti voglio così tanto
E' un'ossessione

E' affilato dalla colpa
Affascinante ed elegante
Sai già che è geloso per natura
Bugiardo e sgarbato
E' duro e controllato
Ed è assolutamente freddo
Ti tocca e si prende gioco di te
Mentre stai crollando a pezzi

E ti voglio
E ti voglio
E ti voglio così tanto
E' un'ossessione

Read more...

Sua Cicciosa Maestà

>> giovedì 23 aprile 2009


Mi dispiace, ma io so' io e voi nun siete un cazzo! (cit.)

Read more...

Memo

Non è una buona idea mettersi a "sentire" MTV Gold per accompagnare le tue letture notturne: potresti ritrovarti a cantare a memoria l'intero palinsesto senza sbagliare una virgola e pensare che


  • allora le groupies avevano probabilmente i peli pubici (Passion - Rod Stewart)
  • c'erano delle tue amiche che erano innamorate di Boy George (Church Of The Poison Mind - Culture club)
  • in USA avevano già i forni a microonde che ruotavano, i tuoi non avevano nemmeno quello normale ventilato (Money For Nothing - Dire Straits)
  • David Bowie era proprio un gran figo ma quel film era una cagata pazzesca, te ne rendevi conto anche allora ma lo negavi a te stessa perché c'era "lui" (Absolute Beginners - David Bowie)
  • allora ti eri presa proprio una bella cotta per Michael Jackson, ma pensavi di non avere speranza con lui perché avevi solo 8 anni (Beat It - Michael Jackson)
  • allora non avevi proprio capito ancora che cazzo c'entravano le lenzuola in una canzone che trattava di politica (Master & Servant- Depeche Mode)
  • Ma siano sicuri sicuri che Dave Gahan e Marc Almond non siano parenti? (Tainted Love - Soft Cell)
  • in pratica ti eri fatta tutte quelle acconciature lì fra il 1980 e il 1990, mullet compreso (Shout - Tears For Fears)
  • quando vedevi questo video non ti veniva automaticamente in mente "Le Iene" di Tarantino (Like a Virgin - Madonna)
  • Bono faceva ancora vedere gli occhi! (The Unforgettable Fire - U2)
  • nel segreto della tua cameretta sbavavi anche tu per Tony Hadley, ma non lo avresti ammesso MAI in pubblico (True - Spandau Ballet)


Read more...

E io lo celebro oggi!

>> mercoledì 22 aprile 2009

Il "giorno della donna", intendo. Non la festa della donna, che mi sta sui coglioni già dalle premesse. Lo celebro nel giorno del centesimo compleanno di questa signora qui.


E lo celebro pensando a quello che è e quello che è stata, lo celebro tenendo bene a mente la faccia di questo qui...... che sicuramente la vorrebbe vedere morta in quanto donna e in quanto ebrea (oh, cazzo, una volta tanto il nostro governo ha fatto una cosa di cui vado PROFONDAMENTE orgogliosa).

E lo faccio pensando a queste 300 donne qui:



Che hanno protestato contro lo stupro legalizzato dal loro governo, e si sono viste dare delle puttane e prendere a sassate da questi simpatici tipi qui, loro mariti, padri, figli, fratelli.




E' forse demagogia spicciola, la mia, ma mi incazzo per delle "piccole" cose, sono una persona semplice... che ci devo fare. E ancora più ringrazio il Caso che da noi ci sia stato l'Illuminismo e abbia più o meno funzionato, perché se la teocrazia che de facto ci governa in maniera strisciante non avesse dovuto "strisciare" e avesse potuto rivelarsi in tutto il suo "splendore" come in Iran, come in Afghanistan (sì, a mio avviso non è che Ratzinger e i suoi Bravi siano un granché differenti nella capoccia dai vari ayatollah per cui tanto ci scandalizziamo), allora anche per me, qui, ora, sarebbero cazzi.

Ebbene, a voi dedico questa splendida canzone, interpretata da due magnifici uomini (un cristiano e un mussulmano) senyum.






Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree
Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree


Waiting your time, dreaming of a better life
Waiting your time, you're more than just a wife
You don't want to do what your mother has done
She has done
This is your life, this new life has begun
It's your day - a woman's day
It's your day - a woman's day


Turning the tide, you are on the incoming wave
Turning the tide, you know you are nobody's slave
Find your sisters and brothers
Who can hear all the truth in what you say
They can support you when you're on your way
It's your day - a woman's day
It's your day - a woman's day

Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree
Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree
Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree

There's nothing to gain when there's nothing to be lost
There's nothing to gain if you stay behind and count the cost
Make the decision that you can be who you can be
You can be
Tasting the fruit come to the Liberty Tree
It's your day - a woman's day
It's your day - a woman's day


Changing your ways, changing those surrounding you
Changing your ways, more than any man can do
Open your heart, show him the anger and pain, so you heal
Maybe he's looking for his womanly side, let him feel


You had to be so strong
And you do nothing wrong
Nothing wrong at all
We're gonna to break it down
We have to shake it down
Shake it all around


Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree
Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree
Souma Yergon, Sou Nou Yergon, We are shakin' the tree

Read more...

Commento

Ispirato a un post di ehvvivi (è il commento che le ho lasciato):



Non ho dormito.
In 3 giorni ho dormito 12 ore, se è tanto.
Penso.
Mi rode non riuscire a finire il libro che sto leggendo perché mi piace un sacco.
Ascolto troppa musica.
A tutte le ore.
(Meno male che ho i vicini sordi!)
Ho appena mandato il riassunto di un anno di vita via mail.
Ho bevuto troppo sencha.
Mi scappa la pipì ogni 3 minuti.
Ho fumato troppo.
Se non dormo fumo come una ciminiera.
Ma il sencha contiene comunque teina.
Forse mi sto innamorando di nuovo.
E' forse questo quella strana vibrazione metallica che sento lontana lontana dentro me?

Read more...

La grande lezione di "The Bastard Sons of Dioniso"

>> lunedì 20 aprile 2009

Ok, ho seguito X-Factor, ok, ho pure televotato. Nel televoto finale non sapevo veramente chi avrei preferito: la mia favorita, Noemi, era uscita da mo'. Ha vinto Matteo. Voce grandiosa, nulla da eccepire. 16 voti di scarto dai Bastard... di fatto un ex aequo.
Ma voglio parlare del loro inedito (L'amor carnale) e del messaggio universale che con questa canzone hanno voluto portare.




Il messaggio è:

VIVA LA FIGA!

Ma non la figa nel senso "donna estremamente piacente", no. Viva la figa in sé, nella sua splendida, rosea, umida, tiepida essenza. Viva, viva, viva la figa, figa viva, che si completa e si comprende nel suo essere "semplicemente figa". Figa, in questo caso, attaccata a una stronza, ma chissenefrega! Non me ne frega un cazzo della tua faccia, non me ne frega un cazzo del tuo vestito, quello che mi interessa è la tua figa, è la tua figa che mi trascina nel gorgo e mi fa sbarellare. La figa è figa, e come tale degna di essere apprezzata e venerata, non è nemmeno necessario scoparti, solo l'idea di te che ti masturbi mi fa dar fuori.
E loro, i Bastard, non si fanno problemi a cantarne, a portare la celebrazione della figa in prima serata su RAI 1, senza stare troppo a girarci intorno. Cazzarola, chapeau! FIGA, semper et ubique, FIGA über Alles, "Liberté, Égalité, Fighité", più FIGA per tutti! (no, ok, questa no, non mi piace.) Insomma, il concetto è questo. Niente di nuovo? Sì, certo... ma il nuovo sta nell'approccio, o meglio, nell'aver rivisto la "pulizia" di questo messaggio negli occhi di quei ragazzi che hanno meno di 23 anni: ecco, questo mi mancava, mi mancava proprio un casino. Nella vita reale, intendo. E' questo, credo, che si perde con gli anni. L'incanto dinnanzi alla Figa (con la maiuscola perché se la merita). Abitudine? Mah, forse. Io temo che, più che altro, si sovrappongano strutture di convenienza sociale, ma finché avete 20 anni inneggiate alla Figa, vi prego ragazzi. E se ce la fate continuate ad amarla in questo modo anche dopo, non lasciate che le convenzioni vi sporchino, non lasciate che le strategie vi mutilino lasciandovi disincantati! Vi giuro che dall'"alto" dei miei trentmmmpfh anni, quasi sempre vale la pena sentirsi buggerati dalla propria baldanza, se la prospettiva è la possibilità dell'incontro ravvicinato con la Figa.

E ora si poga!



Read more...

Strani disturbi di genere

>> domenica 19 aprile 2009

Un giorno un saggio amico (bisex) si pronunciò sul mio strano rapporto col sesso opposto e sul mio spiccato appeal verso gli uomini gay, e tuonò (il termine tuonare rende benissimo l'idea del tono in cui mi rivelò questa verità) senza alcun indugio:

"Vedi, tu hai uno strano disturbo di genere: sei un uomo gay nel corpo di una donna etero."

Visti i miei peculiari recenti sviluppi sentimentali ed erotici mi dico...




PO' ESSE!

Read more...

Giardinaggio

Prima:


Dopo:



Particolare della rosa:



L'OSPITE INATTESO!!!

Troppo bellina! ^_^ Era nel sacchetto della torba, povera! Ma se decide di stare qui mi farà solo piacere.  :) 

Ok, vado a comprare fiori, innaffio gelsomini, fotografo roselline, mi commuovo per le lucertoline, ho fatto il ciclo di pulizia della lavastoviglie, ho fatto il bucato, ho svuotato i posacenere, ho 4 gatti, sono single... Quando mi metterò a bere rosolio e a fare il pizzo a tombolo che qualcuno mi sopprima, per favore! >.<

Read more...

Fanculo alla cistifellea dismorfica.

>> sabato 18 aprile 2009

TEMA:
Ciò che vorrei mangiare per colazione

Una teglia di circa 2 chili di focaccia di Recco



Ciò che mangerò per colazione:


Tristezza, infinita immensa tristezza. Yofu vegan (vegan! Li amo così tanto che quando ho scoperto che Moby era vegan ho smesso persino di scaricare i suoi dischi e l'ho tolto dal mio LastFM!) e cereali integrali. No, cazzo, io! Vedere me che mangio lo yofu è un po' come vedere Hitler a un Bar Mitzvah che balla il klezmer, non so se mi spiego. E questa cosa va avanti da 6 mesi.
Un giorno o l'altro sgattaiolo di mattina presto dal fornaio e mi prendo 20 Euro di focaccia di Recco e affanculo tutti (specialmente il mio pancreas, la mia cistifellea dismorfica e le mie intolleranze alimentari!) Poi mi dovranno portare in ospedale, farmi la lavanda gastrica e magari non sopravviverò... ma sarebbe una fine gloriosa, quasi quanto morire trombando Trent Reznor... quasi.

Fanculo allo yofu. CAZZO!

Read more...

Figadilegno? Io?

>> giovedì 16 aprile 2009


Conscia della possibilità tutt'altro che remota che lui capiti sul mio nuovo blog (nonostante, per ora, non lo stia pubblicizzando affatto), mi accingo a raccontare la mia versione dei fatti.
Qualche giorno addietro vedo sul famigerato Facebook (sì, io pure sono stata contagiata, ma quando ho visto che lo stavo praticamente usando come un blog lo-fi ho deciso di aprire l'ennesimo blog e coccolarmelo un po' prima di darlo in pasto agli altri) un messaggio di un mio fuck-buddy, cioè un amico che ti trombi, che suonava più o meno: "Mi sta girando in testa la canzone Contessa di Ruggeri". Al che io, candida come un giglio (!) gli ho fatto la disanima del testo, sfottendolo anche un po' per il fatto che si era preso di una figadilegno, essere mitico che credevo fosse la mia nemesi, e concludendo con l'appunto che Contessa è dei Decibel, non di Ruggeri (non conosco per un cazzo la musica italiana, ma 13 puntate di X-Factor mi hanno dato una mano a colmare la lacuna).
Puntuale, il giorno dopo, mi arriva la sua telefonata. E fra una frase lasciata a metà e un suo "La tua risposta era piccata!" comincio ad intuire che, forse, (ma forse!) il piccato era lui e probabilmente si riferiva a me. O.O
BWA! La consapevolezza di essere vista da qualcuno come figadilegno m'è piombata addosso come una mazzata. Sì, perché tutto mi si può dire tranne che sia figadilegno: l'ho data, la do e la darò (se gli dei mi assistono) con criteri che più che democratici sono comunisti, e senza chiedere nulla in cambio, men che meno il sentimento, non ora, per carità.
Ma ho commesso un errore: non richiamarlo. Udiu! O.o Credevo che queste problematiche fossero prettamente dei rapporti uomo-donna canonici, strategie piccine di chi te l'ha fatta sudare e tanto, a botte di inviti a cena, regalini ecc. e del maschio che deve mostrare il piumaggio dai colori vivaci e fare la danza di corteggiamento come lo Svasso Maggiore. Non mia. Non sua. 30 secondi dopo esserci incontrati la prima volta mi stava già facendo una gastroscopia con la lingua. 20 minuti dopo stavamo scartando il primo preservativo. 22 ore dopo lui stava fuggendo in preda ai sensi di colpa per una tipa con cui credevo avesse chiuso (non prima di aver consumato una scatola e mezza di preservativi, però... comprati da me, sia chiaro). Credevo che il fatto che fossimo fuck-buddies fosse assodato e messo agli atti, datosi che ci siamo conosciuti biblicamente la prima volta 4 o 5 anni fa.
E invece no, evidentemente. C'è rimasto male perché non l'ho richiamato. Che io sia un po' Dom in certi atteggiamenti è vero, sia chiaro, ma non con lui, non in quel contesto... solo non capivo perché avrei dovuto richiamarlo quando fra di noi la parte amicale e quella "trombale" sono state sin dall'inizio completamente scisse: quello che avevo da dirgli glielo avevo detto fra una trombata e l'altra. Mi pareva più che sufficiente.
Bah... non esistono più i fuck-buddies di una volta. U_U


Read more...

Digital

>> mercoledì 15 aprile 2009

Feel it closing in,
Feel it closing in,
The fear of whom I call,
Every time I call,
I feel it closing in,
I feel it closing in,

Day in, day out,
Day in, day out,
Day in, day out,
Day in, day out,
Day in, day out,
Day in, day out.

I feel it closing in,
As patterns seem to form.
I feel it cold and warm.
The shadows start to fall.
I feel it closing in,
I feel it closing in,
Day in, day out,
Day in, day out,
Day in, day out,
Day in, day out,
Day in, day out.

I’d have the world around,
To see just whatever happens,
Stood by the door alone,
And then it’s fade away.
I see you fade away.
Don’t ever fade away.
I need you here today.
Don’t ever fade away.
Don’t ever fade away.
Don’t ever fade away.
Don’t ever fade away.
Fade away. fade away.
Fade away. fade away.
Fade away. fade away.
Fade away.






Ok... forse bene-bene non sto. U_U

Read more...

Buoni propositi

>> martedì 14 aprile 2009

Non so se dopo tanto tempo sarò ancora in grado di scrivere un blog. Molte cose sono cambiate in me e fuori. Non so nemmeno perché, alla fine, ho mantenuto il mio vecchio nick. Quanti anni sono passati da quando ho deciso di scrivere Teen In The 80s? 10? 9? Una cosa così... Al mio nick sono legata, c'è poco da fare, anche se nel frattempo ne ho usati almeno altri due per svariati contesti perché... perché volevo rinnovarmi, distaccarmi, eppure questo nick, Zarabeth, mi appartiene più del mio nome di battesimo.

Altre cose però non sono cambiate. L'insonnia, per esempio, sempre presente. I miei gusti musicali sono quelli, forse si sono un po' arricchiti. Sempre in fissa con Mishima, Kitano e il Giappone. Ora mi sto dedicando a un mattonazzo (meraviglioso) di Natsuo Kirino, Grotesque.

E i gatti, ovviamente. Oltre ai tre storici (Lola, Lev e Il Randa), se n'è aggiunto, due anni e mezzo fa, un quarto, Sushi.

Che è cambiato?

Attacchi di panico e agorafobia praticamente scomparsi dopo che mi è stata diagnosticata una malattia metabolica (quindi prettamente fisica) che mi sballava i valori e mi causava l'ansia. Certo, se vivi 10 anni con lo spauracchio di qualcosa non è che poi tu riesca a liberartene così, in pochi mesi. Ma siamo a buon punto e ci stiamo lavorando sopra.

Non sono più innamorata. Non riesco più a innamorarmi, nemmeno per finta. Non ho voglia di innamorarmi. Mi piacciono tot uomini, questo sì, ma per il resto... bah...
Ho avuto un guizzo la scorsa primavera, spento dalla crudeltà di una realtà che ha finito per sfigurare persino la memoria. Anche questo è crescere? O forse siamo passati al livello successivo, l'invecchiare. Quello che ho capito è che per quanto tu voglia innamorarti, se in te non c'è comburente o combustibile, c'è poco da fare, andrai a sbattere contro te stessa, una te stessa incazzata e oltraggiata che ti piglia a schiaffi. E non ha davvero tutti i torti. :)

Read more...

Di che tratta il blog?

Sfoghi, pensieri, ricordi, progetti, musica, libri, cultura, vivere - o almeno provarci - secondo la filosofia del Sommo Maestro James Newell Osterberg Jr (AKA Iggy Pop) e cioè il totale e assoluto Fuck & Fight! di una over 30 (ma under 40) "qualunque"... o forse no? ;)

Il Maestro di vita

Il Maestro di vita
San James Newell Osterberg Jr (l'epicureo)

  © Mutazione personale di Blogger templates Inspiration by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP